I tre grandi portali della Terra della Chiesa di Gesù Cristo dell’Universo

Introduzione         

 

Vi abbiamo parlato della Chiesa di Gesù Cristo dell’Universo come dell’ultimo strumento di salvezza per questa umanità. In questa Chiesa si esprimerà sulla Terra la potenza trinitaria. Questo avverrà particolarmente attraverso tre luoghi, scelti da Dio:

  • Gerusalemme, nella Basilica del Santo Sepolcro;
  • Roma, nella Basilica di San Pietro;
  • Medjugorje, nella Casa-santuario del Volto di Maria, che appartiene alla Chiesa di Gesù Cristo dell’universo.

L’azione trinitaria si svolgerà in modo armonioso in questi tre luoghi, pur conservando ciascuno di essi la propria originalità e diversità delle grazie. Attraverso questi tre luoghi, saranno coinvolti nell’azione di Dio tutti i santuari, tutti i credenti in Gesù Cristo presenti sulla Terra, tutte le creature e l’intera umanità di questo pianeta.

Tutti saranno chiamati a scegliere tra Gesù Cristo e Lucifero. A seconda delle loro scelte, gli uni compiranno un cammino di trasformazione per giungere alla creazione nuova, per mezzo di Gesù Cristo, gli altri seguiranno Lucifero per finire nella perdizione.

I tre luoghi di cui parliamo, ci sono stati indicati come i tre grandi portali della Terra. Sono luoghi di una particolare grazia trinitaria. Non hanno nulla a che fare con gli “stargate”, cioè i portali di cui parla la fantascienza. Nei tre grandi portali della Terra si esprimono e si svolgono tutti i programmi della ricapitolazione in Gesù Cristo dell’intero universo. Attraverso di essi ci avviamo verso la creazione nuova. Ogni pianeta dell’universo ha i suoi portali, collegati gli uni agli altri sotto la guida della Santissima Trinità.

Ci soffermiamo adesso brevemente sui tre grandi portali della Terra.

  • Gerusalemme – Basilica del Santo Sepolcro

Gesù Cristo, Figlio di Dio, si è inabissato nel basso universo, dove si trova la Terra, e qui si è incarnato, nel popolo di Israele. Con la sua offerta al Padre, nella potenza dello Spirito Santo, ha vinto Lucifero. Risuscitando dai morti ha vinto la morte ed è asceso al cielo. Così ha aperto la strada verso Dio Padre, attraversando le fitte tenebre che avvolgevano il basso universo[1]. Siede alla destra del Padre, si offre e prega per tutto l’universo. Intercede per i nostri peccati, come ci ricorda San Giovanni apostolo: “…Se qualcuno ha peccato, noi abbiamo un avvocato presso il Padre: Gesù Cristo, il giusto”.[2]

Nella pienezza dei tempi, Gesù Cristo tornerà sulla Terra nella sua gloria per portare a compimento il disegno della salvezza. Gesù ha aperto questo portale e ha fondato la Chiesa sulla Terra. Gli apostoli ed i primi discepoli di Cristo, radunati con Maria Santissima, hanno ricevuto il dono dello Spirito Santo, promesso dal Padre, per testimoniare e continuare l’opera del Salvatore con la loro  vita.

In questi tempi inizia una forte accelerazione verso il compimento delle promesse del Salvatore. L’opera di Gesù Cristo sarà pulsante, percepibile e si esprimerà potentemente attraverso i credenti per manifestarsi in loro. Tutto questo preparerà il popolo di Dio alla venuta gloriosa di Cristo.

  • Roma – Basilica di San Pietro, centro della cristianità

I santi Pietro e Paolo hanno versato il loro sangue a Roma, dando la più alta testimonianza della persona e dell’opera di Gesù Cristo. Così il Vangelo è stato predicato a tutte le genti.

Secondo la tradizione cristiana, la Basilica di San Pietro è stata edificata sulle spoglie dell’Apostolo. È diventata la cattedra di San Pietro, punto di riferimento di tutta la Chiesa cattolica e luogo simbolo dell’intera cristianità.

La Chiesa di Roma ha continuato l’opera della Chiesa di Gerusalemme, portando il messaggio di Gesù Cristo a tutti gli uomini e alle nazioni della Terra. È entrata ora nel tempo in cui sarà messa alla prova, affinché si decida ad unirsi alla Chiesa di Gesù Cristo presente in tutto l’universo. Potrà così partecipare pienamente all’opera della Santissima Trinità in questo tempo e portare a compimento l’opera di redenzione di Gesù Cristo per la salvezza dell’umanità e delle creature della Terra. Nessuno può fermare l’azione trinitaria; chi si oppone ad essa, verrà messo da parte.

I santi Pietro e Paolo, insieme ai primi martiri cristiani di Roma, hanno aperto questo portale. I cristiani di oggi sono chiamati, con la loro vita, a partecipare appieno alla comunione con tutta la Chiesa presente nell’universo, preparando la venuta gloriosa di Cristo.

  • Medjugorje – Casa-santuario del Volto di Maria, che appartiene alla Chiesa di Gesù Cristo dell’universo

Maria Santissima è apparsa a Medjugorje in quelle che lei stessa ha definito le sue ultime apparizioni sulla Terra. Maria, creatura completamente nuova, è discesa dal cielo non da sola ma con gli angeli, i santi, con i fratelli di altri pianeti, fedeli a Dio fin dall’origine, e con quanti appartengono a Cristo, vivi e defunti. Come Madre del Verbo di Dio e Madre della Chiesa, unita perfettamente al Figlio nello Spirito Santo, genera ogni uomo che si riconosca figlio di Dio, portandolo a Gesù Redentore.

Maria Santissima, assunta in cielo nell’anima e nel corpo,  è scesa sulla Terra per aiutare l’umanità ad elevarsi verso la creazione nuova, la Gerusalemme celeste[3]. Come membro per eccellenza della Chiesa, accompagna il popolo di Dio all’incontro col Signore glorioso. Lascia dietro di sé una scia di luce, pura e immacolata, che segna il cammino futuro della Chiesa.

La Madre di Dio per grazia ha aperto questo portale. Ci ha istruito e ci affidato il messaggio che voleva portare a Medjugorje, attraverso i sei veggenti, ma le è stato impedito. Questo messaggio è contenuto nelle rivelazioni a Stefania Caterina ed è stato pubblicato nel libro “La vita non è vita senza Dio”.[4]

Fin dall’inizio delle sue apparizioni a Medjugorje, la Regina della Pace ha manifestato il desiderio di apparire sul volto di ogni credente. Lei stessa ha scelto la Casa-santuario del Volto di Maria, dove si sente fortemente la sua presenza viva e operante a favore della Terra e di tutto l’universo. Tutti coloro che accoglieranno Maria Santissima come Madre e Regina dell’universo, esprimeranno il suo volto e illumineranno l’umanità.

Conclusione

Questa è la nostra testimonianza, per noi vitale. Desideriamo portarla a tutti voi affinché sia salvifica e vitale anche per la vostra vita.

A coloro che amano Dio vengono svelati i misteri di Dio. Chi si fida di Colui che ha creato, redento e santificato l’universo, chi si abbandona docilmente a Lui, troverà la mano sicura e amorevole che lo condurrà nella pienezza della vita.

Vi ricordiamo infine il messaggio dello scorso 29 settembre dal titolo:”Indicazioni per questo tempo”, che trovate su questo sito, nel quale San Michele arcangelo ci ha fornito l’orientamento per i tempi che stiamo vivendo, indicandoci concretamente il cammino da compiere.

Vi accompagniamo con la nostra preghiera e vi benediciamo

                                                                                                            Stefania Caterina e Tomislav Vlašić

4 ottobre 2019 – Festa di San Francesco d’Assisi

[1] Cfr. Eb 4, 14

[2] Cfr. 1Gv 2,1

[3] Cfr. Ap 21.22

[4] “La vita non è vita senza Dio” Ed. Luci dell’Esodo 2018-2019

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi