SONO MADRE DELLA CHIESA

Messaggio della Madonna, 24 giugno 2019, Natività di San Giovanni Battista e vigilia dell’anniversario delle apparizioni della Madonna a Medjugorje

Sono Madre della Chiesa

“Carissimi figli, 

con grande gioia vi annuncio che oggi si compie una parte molto importante del mio piano, quello che volevo portare a Medjugorje. Un piano che si inserisce pienamente nel programma di ricapitolare in Cristo l’intero universo.

Per questo il Signore mi ha mandato a Medjugorje: perché io formassi un popolo nuovo che, attraverso il mio Cuore, fosse unito in tutto l’universo. Attraverso la parrocchia e la Chiesa ufficiale della Terra, volevo formare una Chiesa rinnovata e potente, unita al popolo già presente nell’universo. Così non è stato, come ben sapete.

Le umanità fedeli hanno atteso per tanto tempo le decisioni della Chiesa ufficiale della Terra. Anche il mio Cuore ha sofferto tanto nell’attesa di un sì che non è mai arrivato. La Chiesa ufficiale della Terra avrebbe dovuto semplicemente riconoscere le mie apparizioni a Medjugorje e seguire docilmente il mio insegnamento. Così, In breve tempo, si sarebbe perfettamente unita a tutte le umanità fedeli dell’universo e da lì sarebbe nata una Chiesa molto forte, capace di portare l’annuncio della salvezza a tutto l’universo.

Così non è stato, ma voi sapete bene che Dio Onnipotente non cambia mai i suoi propositi. Può cambiare strumenti e mezzi ma non cambia i suoi fini che sono eterni, imperscrutabili e inarrestabili. Perciò oggi, attraverso di voi, si compie questo piano: sulla Terra vive un popolo che crede alla presenza di altri fratelli nell’universo, con i quali desidera vivere unito, per formare la vera e potente Chiesa di Gesù Cristo, l’unica in grado di contrastare le forze del male.

Figlioli, la Chiesa di Gesù Cristo dell’universo deve avere le caratteristiche del mio Cuore: deve essere Madre. La mia prima missione, infatti, è quella di essere Madre di Dio, Madre dei figli di Dio e Madre della Chiesa di mio Figlio. Perciò questa Chiesa è madre perché genera continuamente i figli di Dio, li genera alla vita. Il mio Cuore Immacolato riversa la sua immacolatezza sul popolo di Dio, che deve perciò essere immacolato. La Chiesa di Gesù Cristo è dunque madre ed è immacolata. È una Chiesa missionaria che annuncia incessantemente e potentemente il Regno di Dio.

Figlioli, non fatevi ingannare dalle cose che sentite per bocca, purtroppo, di grandi rappresentanti della Chiesa ufficiale: vi parlano di “Chiesa in uscita, Chiesa ospedale da campo”. Non è questo. La missione della Chiesa è quella di generare continuamente i figli di Dio alla vita della Santissima Trinità. Questo li rende integri, liberi, capaci di scegliere il bene e respingere il male,  di incontrare ogni figlio di Dio per donargli la vita.

Ora è tempo che questa Chiesa, unita a quella che sta nell’universo, porti il suo annuncio con la sua vita; con la propria dottrina, la propria liturgia ed i propri sacramenti, con tutto quello che ha ricevuto in questi anni. Tutto questo forma un deposito veramente grande di fede, di speranza e di amore. 

Non vi dico che non avrete contrasti perché l’odio di Lucifero contro la Chiesa di Gesù Cristo dell’universo è grande, ma l’amore di Dio per voi è più grande. Anche il mio amore per voi è più grande ed io vi sono grata per tutto quello che avete fatto in questi anni.

Le vostre case saranno realmente santuari. Attireranno  l’umanità di buona volontà che potrà vedere un’altra Chiesa, potrà vedere quello che non ha ancora visto sulla Terra. Io desidero che questa Chiesa sia  povera, cioè non ricca di tanti soldi e mezzi, ma ricca e potente nella fede, nella speranza, nell’amore, nella dottrina e nei miracoli, in tutto quello che Dio vi permetterà di compiere perché il tempo stringe, figli miei.  Dio deve agire per salvare la Terra da quella parte di umanità che vuole distruggere tutto e tutti.

Allora, fatevi coraggio. Io vi sono vicina e vi accompagno su tutte le strade che sceglierete. Sappiate che il Signore vi farà sempre scegliere la strada giusta perché siete la sua Chiesa, siete i suoi figli amati e Dio non vi abbandonerà mai e neppure io.

Benedico, insieme a San Giuseppe, tutti voi e questa Chiesa che attraverso di voi sarà fondata sulla Terra. Ricordate bene che siete coloro sui quali Dio sta fondando questa Chiesa, perfettamente unita a San Pietro, agli apostoli, a tutti gli strumenti di Dio. Oggi, su questa Terra, voi siete coloro sui quali Dio sta fondando la Chiesa di Gesù Cristo dell’universo. Siate consapevoli della grandezza e della responsabilità, ma siate anche gioiosi perché Dio vi ha scelti.  Quando Dio sceglie, sceglie per amore e  per riempirvi del suo amore. 

Vi benedico, benedico tutta la Fondazione, le vostre case, tutto il popolo che si unirà attorno a voi. Benedico le vostre intenzioni e tutte le strade che insieme a me percorrerete, nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo”.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi