La potenza del Vortice Trinitario

20 aprile 2019 – Veglia Pasquale  Messaggio di Gesù

“Carissimi figli,

vi benedico con la potenza della mia risurrezione, che non è una favola per bambini e neppure una bella immagine, ma una realtà incontestabile che vibra in tutto l’universo. Con la mia risurrezione non ho soltanto portato a compimento l’opera della redenzione, ma ho immesso nel vortice trinitario la potenza che lo rende invincibile. La mia risurrezione, infatti, è una netta vittoria sulla morte che regna nel vortice satanico. La morte non può nulla contro la potenza della mia risurrezione.

Figli, siete giunti con me fino a questo tempo e avete attraversato con me molte prove. Ora inizia il tempo in cui deve manifestarsi, attraverso di voi, la potenza della risurrezione. Essa si mostrerà attraverso il mio popolo, affinché, per mezzo suo, tutto ciò che ho compiuto continui a rivelarsi al mondo. La mia opera di redenzione non si è ancora esaurita ma continua e si prolunga fino alla fine dei secoli, attraverso il mio popolo, in tutto l’universo.

Mi aspetto da voi che prendiate coscienza di questa potenza che opera in voi e tra di voi. Avete partecipato alla mia morte ed ora dovete partecipare anche alla mia risurrezione. Cominciate ad attingere alla potenza del vortice trinitario, che è la potenza della mia risurrezione. Essa vi tocca costantemente e tocca tutta la creazione; attraverso di voi, coinvolge le altre creature e la Terra intera. Questa è la vera evangelizzazione della Terra, che non potete compiere se non attingendo a questa potenza. Ciò significa che dovete svuotarvi completamente di voi stessi,  dei vostri dubbi e paure, delle idee e dei progetti personali.

Io voglio agire attraverso di voi e lo farò. Da parte vostra, spogliatevi completamente del vostro egoismo. Finché  continuerete a girare attorno a voi stessi e ai vostri problemi, alle vostre crisi e paure, come potrò agire, come potrò entrare nel vostro essere se è già occupato?

Fino ad oggi non avete ancora attinto pienamente alla potenza della mia risurrezione. Questo perché non siete entrati pienamente in comunione con il mio Corpo Mistico. Esso agisce incessantemente e riversa tutta la sua potenza  nel vortice trinitario. Il vortice trinitario non è una figura astratta, distante da voi, al di là di voi e al di là di questa Terra; al contrario, è una realtà che vi circonda e vi afferra in ogni momento. Se sarete capaci di percepire questa potenza in voi e attorno a voi, se vi immergerete nel vortice trinitario per attingere alla sua forza, sarete salvi. Guarirete dalle vostre malattie e dalle vostre paure e tutto il popolo crescerà.

Ora mi aspetto questo da voi: che cominciate a prendere coscienza e a mettere in moto la potenza che è in voi,  attingendo a piene mani alla forza del vortice trinitario. Questo potrà avvenire solo mediante la vostra piena partecipazione alla mia morte e risurrezione e mediante lo spogliamento da ciò che impedisce il flusso della potenza del vortice trinitario in voi.

Figlioli, l’umanità della Terra sta attraversando una crisi gravissima, è ad un passo dall’abisso; purtroppo non se ne rende conto. Continua imperterrita a danzare sull’orlo dell’abisso e non si accorge che sta per precipitare. Ma io non permetterò che i miei figli precipitino e strapperò quante più anime possibile al nemico ma ho bisogno di voi. Ho bisogno che dovunque passiate, mi portiate in voi. Ho bisogno di un popolo forte, che si muova velocemente al passo con la grazia, che non stia sempre a pensare a cosa fare e come fare per piacermi. Voi non dovete fare altro che lasciarmi entrare in voi. Questo è il vostro compito. Quando io prendo il pieno potere in voi, vi mando come frecce a sconfiggere il male, la morte, la malattia e le tenebre.

Vedrete aumentare sulla Terra le guerre, le malattie e la violenza perché Satana è furioso e accecato. Non sa cosa  fare e dove andare. Anche lui ha un popolo da dirigere, ma non sa come. Percepisce la potenza del vortice trinitario e del popolo di Dio ma non sa da dove gli verrà il colpo, né come andare avanti. Voi invece lo sapete e lo saprete sempre di più.

La Terra ha bisogno di messaggeri di pace, di amore, di forza e di risurrezione. Io desidero mandarvi perché mi portiate vivo e operante in mezzo al popolo disperato, alle pecore senza pastore. Il bene e il male devono essere consumati fino alla fine. Tutto deve venire alla luce, portato alla pienezza e mostrarsi in tutta la sua forza. La luce e le tenebre, la morte e la vita si affronteranno in un grandioso duello. Perciò, figli miei, posizionatevi bene.

Oggi vi chiedo un ultimo e grande sforzo per liberarvi definitivamente da tutto ciò che ancora vi opprime. Ciascuno di voi sa che cosa deve togliere di mezzo. Però non preoccupatevi perché io farò questo in voi, se mi lascerete agire. Non siete voi a dover sconfiggere il male dentro e attorno a voi. Sarò io a farlo, ma voi dovete mettere tutto nelle mie mani, altrimenti non potrò usarvi. Se continuerete a tenere in mano la vostra vita, io non potrò usarvi. Perciò, figlioli, impegnatevi a donarvi a me perché io possa donarmi a voi. Così vedrete i miracoli nella vostra vita e  toccherete le piaghe di questa umanità.

Vi sono vicino. Come sempre, vi affido a mia Madre e a San Giuseppe che vi aiuteranno e vi proteggeranno. Sarete aiutati anche dagli strumenti straordinari e tutto il mio Corpo Mistico. Sentirete in voi e attorno a voi la potenza del vortice trinitario. Non abbiate paura e andate avanti. Fate la parte che vi spetta, con umiltà ma con decisione.

Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo”.

 

 

 

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi