Questo popolo deve manifestare la potenza di Dio

 

Messaggio di San Michele Arcangelo del 29.9.2018

 

“Carissimi fratelli e sorelle,

vi ringrazio innanzitutto per il cammino che abbiamo fatto insieme in questi anni. Noi sette Arcangeli siamo stati una grazia per voi come voi lo siete stati per noi. Nel popolo di Dio non ci sono differenze. Ci sono diversità di servizi, di struttura – io sono uno spirito puro, voi siete fatti anche di carne – ma non ci sono gerarchie né preferenze agli occhi di Dio. In questi anni, noi e voi siamo stati una cosa sola davanti a Dio; per questo vi ringrazio.

Desidero dirvi che viene per voi il tempo in cui le parole saranno sempre di meno ma saranno sempre di più i passi e le opere che questo popolo realizzerà. Parlo di questo popolo sulla Terra ma mi riferisco anche a tutto il popolo dell’universo, alla Chiesa di Gesù Cristo che in questo tempo deve fare un salto qualitativo molto grande. Dio ha previsto una forte crescita della sua Chiesa in questo tempo, per contrastare tutto quello che Lucifero sta facendo nell’universo, in particolare attraverso l’Anticristo, il Falso Profeta e la Confederazione della Luce. La Chiesa di Gesù Cristo deve stare ben al di sopra del popolo delle tenebre. Questo vale soprattutto per la Terra, perché essa sarà lo scenario dell’ultima grande battaglia fra gli spiriti. 

Siete immersi in uno scenario veramente apocalittico. Questo non vi deve spaventare perché non siete soli: tutta la Chiesa di Gesù Cristo dell’universo guarda la Terra e viene in soccorso al popolo della Terra.

 

Il popolo della Terra deve fare uno scatto in avanti. Deve manifestare la potenza di Dio, non soltanto a parole ma con la vita, con i fatti e anche con i segni e i prodigi che il Signore farà in mezzo a voi. Così come ha fatto agli inizi della Chiesa sulla Terra, così farà con voi. Perciò non stupitevi di ciò che vi accadrà, perché i segni, i miracoli, le guarigioni non sono riservati solo ai santi ma sono il pane quotidiano del popolo di Dio, perché Dio opera in mezzo al suo popolo in modo ordinario e straordinario. Con questo non intendo dire che dovete rincorrere i segni straordinari; dico che dovete accogliere tutto quello che Dio vi darà, anche le prove perché certamente non mancheranno. Tutte le prove, però, saranno solo passi avanti; tutto quello che Dio permetterà in questo tempo sarà per la vostra crescita e per la crescita di tutta la Chiesa di Gesù Cristo nell’universo.

Vi chiedo di mettervi in profondo ascolto della grazia che Dio vi darà, una grazia potente per la crescita della sua Chiesa. Mettete a disposizione di Dio il vostro spirito, l’anima ed anche il corpo per tutto ciò che il Signore vorrà compiere in mezzo a voi.

Non avrete più tanti messaggi e tante parole come è accaduto fino ad oggi, perché avete già tutto. Tutto quello che vi sarà detto da ora in poi sarà un approfondimento, un aiuto quando Dio lo vedrà necessario. Se noi Arcangeli vi parlassimo in continuazione,  non permetteremmo la vostra crescita. Ora dovete scavare nel tesoro del vostro cuore e mettere in pratica ciò che avete ricevuto, ciascuno là dove si trova, dove il Signore lo chiama; così quello che farete si ripercuoterà su tutta la Chiesa dell’universo e viceversa.

In comunione con tutti gli Arcangeli e angeli, con gli strumenti straordinari e a nome di tutto il popolo di Dio, vi benedico e vi proteggo, nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo”.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi