Messaggio della Madre dell’umanità a Stefania Caterina

“Miei cari figli,
oggi desidero dirvi che LA VITA DI DIO CRESCE E SI TRASMETTE NELLA COMUNIONE. Cresce nella misura in cui si dona. Più amate e più vi sentite amati, più offrite e più ricevete. Questa è una grande legge spirituale che purtroppo pochi comprendono. La maggior parte degli uomini, infatti, non escono da se stessi, non amano e per questo non ricevono amore; meno ne ricevono e meno amano. Così il cerchio si chiude e l’umanità scivola sempre di più nelle tenebre dell’egoismo e della solitudine.
Figli, questo non deve accadere anche a voi! Ricordate che siete chiamati ad amare Dio con tutto il vostro essere e amare gli altri come voi stessi. Questo è l’insegnamento che mio Figlio vi ha lasciato.[1] Questa è la legge più importante che può orientare la vostra vita verso la vera felicità. Desidero aiutarvi a capire meglio tutto questo.

Prima di tutto, dovete comprendere che la vita sgorga dalla Santissima Trinità e fluisce  ininterrottamente fra le Tre Persone divine. Essa è dinamica, prorompente, eterna ed immutabile, eppure sempre nuova. È la Vita che genera la vita. Quando Dio vi crea, immette in voi il soffio del suo Spirito che alimenta il vostro spirito, l’anima e il corpo. Crescete perché in voi cresce la vita; Dio la sostiene in continuo. Mentre diventate adulti, in voi fioriscono l’AMORE, l’INTELLIGENZA e la FORZA che Dio ha messo in voi a sua immagine e somiglianza. Così la vostra esistenza comincia a fruttificare e ad incidere sulla realtà che vi circonda.

 

Se decidete di amare e servire il vostro Creatore ed accogliete mio Figlio Gesù, come Figlio di Dio e Salvatore, la vostra vita diventa un dono immenso per tutto l’universo. Essa produce frutti di amore e di salvezza per molte anime, perché entra nel grande vortice trinitario, la forza immensa che governa l’universo. Nel vortice trinitario l’amore, l’intelligenza e la forza della Santissima Trinità si uniscono a quelli del suo popolo santo. Così la vita di Dio raggiunge l’intera creazione. Il vortice trinitario, infatti, restituisce amore, intelligenza e forza, riversando sui figli di Dio e su tutto il creato la potenza che porta in sé.
La vostra personale decisione, però, da sola non basta. Dio vi ha creati per vivere in comunione, per essere  fratelli e sorelle, figli del Padre celeste per mezzo di Gesù Cristo, nello Spirito Santo. Siete dunque chiamati a donare la vita a Dio per i vostri fratelli. Questo è l’amore più grande[2]  ed è ciò che vi rende figli di Dio e veri cristiani. La comunione sinceramente vissuta vi rafforza e vi completa. Infatti, dove non potete arrivare da voi stessi, un altro arriva, completa la vostra azione e rafforza la vostra preghiera. Diventate così parte del Corpo Mistico di Cristo, dove ogni membro agisce sotto la guida dell’unico Capo: mio figlio Gesù. Gli angeli, i santi del Paradiso e quelli viventi, le anime del Purgatorio, voi ed io stessa siamo parte di questo Corpo.
Vi ho rivelato che esistono altri fratelli nell’universo, i quali credono in Dio Trino ed Uno e sono uniti a voi, nonostante le distanze fisiche che vi separano. La comunione con loro è per voi di vitale importanza. Infatti, l’umanità della Terra non basta a se stessa, perché è fragile e ribelle a Dio. Cominciate perciò a pregare e a vivere la vostra fede in comunione con tutto il Corpo Mistico di Cristo. Sentitevi specialmente uniti ai fratelli dell’universo che come voi credono in Dio e lottano per la verità. Così la vostra vita si eleverà ed entrerà pienamente nel grande vortice trinitario. Là si incontrerà con la vita e la forza di tutto il popolo di Dio presente nell’universo e sarà rafforzata e santificata. Quanto avrete donato vi sarà restituito centuplicato.
Figlioli, non vi racconto delle favole ma vi parlo della realtà di Dio. Essa è concreta e presente in voi, accanto a voi e in tutto l’universo. È fatta di cose visibili ed invisibili; entrambe vi sfiorano  più di quanto pensiate. Il confine tra ciò che vedete e non vedete, fra ciò che capite razionalmente e non capite, è molto labile. In Dio non ci sono confini invalicabili.
Nell’infinito spazio del Mistero che è la vita di Dio, il vostro spirito può vedere la realtà così come è, solo se è unito al suo Creatore. Perciò, non mettevi in testa di conoscere e classificare ogni cosa, partendo dalla vostra razionalità e con le vostre forze, perché non potete. La vita di Dio non si lascia afferrare dalle mani avide di chi vuole possederla, né si piega alle speculazioni dei superbi.  Esiste un’intelligenza più sottile di quella razionale, che risiede nel profondo del vostro spirito ed è messa in azione dalla santità. Solo questa può farvi entrare nel Mistero di Dio e della creazione. Pregate ed io vi aiuterò a capire. È per questo che Dio mi manda fra voi.
Vi sono vicina e vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo”.
[1] Cfr. Mc 12, 28-34
[2] Cfr. Gv 15, 13

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi